robvideo
Viaggi

VIDEO Best of 2013: un anno di foto, viaggi e piccoli grandi traguardi di Visual Fashionist

Un anno fa, quando era il 2012 a concludersi, avevo trascorso un anno molto difficile, non tanto per gli eventi, ma per me stessa. Sentivo che non mi ascoltavo abbastanza, che avevo troppe stupide paure, ma capivo anche di avere una forza ed una determinazione che chiedevano solo di venire fuori, di essere riconosciute e non soffocate.

Avevo promesso a me stessa che avrei lavorato su quegli aspetti del mio carattere, sul mio modo di ragionare e di vedere le cose. E sulla paura, sì soprattutto quella. Di sbagliare, di non riuscire, di deludere, di non essere all’altezza. Ho iniziato a guardare il bicchiere mezzo pieno, sono stata me stessa fino in fondo, in tutte le occasioni. Ho dato di più, ma ho anche preso. Ho saputo apprezzare e disprezzare, capire e scegliere. Ecco, soprattutto scegliere, cosa che prima mi precludevo, non so per quale motivo.
Quindi se parliamo di crescita personale, il 2013 è stato un grande anno. Mi sento sempre più donna, sempre più consapevole e anche più amorevole verso me stessa. Ascolto il mio cuore e la mia pancia, creando un giusto mix con la testa che non deve mancare mai.
Nel 2013 ho lavorato molto, ho raggiunto un obiettivo importante con questo blog: parlare un po’ più di me attraverso le foto, cosa che prima non facevo. Con la scusa delle foto ho assaporato ancor di più momenti che forse sarebbero trascorsi come tanti. Mi sono divertita. Ho cercato di raccontarmi senza costruirmi. Ho scelto di mostrare la mia vita com’è, senza aggiungere o togliere niente. L’ho fatto soprattutto per me.
Nella mia professione ho raggiunto piccoli grandi risultati, ho imparato molto. Ho capito anche che non tutti hanno occhi per vedere e per capire la bravura, o in alcuni casi, semplicemente, preferiscono tenerti in ombra. Per svariati motivi, logici ed illogici. Ma non sarà vano il lavoro fatto con passione, mai. Anche se in quel momento sembra che nessuno lo apprezza, arriva qualcun’altro, forse solo meno miope, che si accorge di te. E capisci di aver fatto bene a non esserti risparmiata mai.
Come dimenticare la mia cintura nera di taekwondo. Impossibile. Cinque anni di sacrifici, di sudore, di “non mollare” nonostante i mille impegni, il lavoro, la casa, il tempo libero che non ho avuto. Ma posso dire che è stato il tempo meglio speso, assolutamente. Il taekwondo mi ha cambiato la vita. Mi ha insegnato, più che mai, il rispetto, a non avere paura, anzi ad affrontarla,  a sudare per raggiungere gli obiettivi, a contare solo sulle mie gambe, ad ascoltare e rispettare, ad insegnare quello che ho imparato, a trovare il momento per ridere e quello per essere seri, a voler essere bravi, non per vincere, ma perchè quando sei tu su quel tatami, la gente si deve fermare a guardare, perchè lo illumini di forza e grinta.
Ho smesso di giudicare gli anni in base agli eventi (esterni), alle cose giuste e a quelle ingiuste. E’ una perdita di tempo, letteralmente. Devo sentire di essere giusta o ingiusta solo per me stessa, guardandomi allo specchio, essere orgogliosa, e concedermi anche di sbagliare, rimandendo però sempre vera.
Ho imparato che le persone entrano ed escono dalla tua vita (diciamo che lo sapevo già, ma ne ho preso atto con maggior forza). Che tutto è temporaneo, ma ci sono alcuni incontri che ti segnano per sempre. Persone di cui non potresti fare a meno ed altre che sai essere solo di passaggio. Ho capito che la stima dei colleghi è il più grande contratto a tempo indeterminato che si possa avere. Perchè ti ripaga tanto a livello umano.
(Ok, è diventato un post serio, giuro che capiterà solo nei bilanci di vita, una volta l’anno).
Ho capito che il 2014 sarà l’anno delle sfide, ma che io non mi tirerò indietro. Ora più che mai.
Per lasciare bene impresso nei ricordi questo 2013 ho realizzato un video (piuttosto egocentrico mi perdonerete) con alcuni dei momenti più belli di Visual Fashionist: da Stoccolma a Nizza, passando per i campi di grano della mia Puglia, le strade romantiche di Verona, i colori della Grecia, le mie Isole Tremiti, le strade di Roma e dei posti che frequento.
Grazie a Marco per tutte le foto e non solo. Grazie a tutte le persone che sono passate di quì quest’anno, alcune di sfuggita ed altre per restarci. A chi ha apprezzato il mio lavoro e me lo ha scritto o detto, rendendomi la donna più felice della terra. A chi m sostiene ogni giorno.
Buon 2014 a tutti voi! 

You Might Also Like...

1 Comment

  • Reply
    C.♪
    31/12/2013 at 5:55 pm

    Ciao,sono una tua nuova follower!
    Ho letto questo post e guardato il video e,devo dire che hai un blog davvero bello a cui dedichi molto!
    Se ti va,passa da me,potremmo seguirci a vicenda!
    In ogni caso,auguri di un felicissimo nuovo anno,che possa portarti gioia e tanti successi!
    Baci C.
    http://fashionismyonlygod.blogspot.it/

  • Leave a Reply