FotorCreated (4)
Moda News

Camicie particolari per la primavera, ho voglia di leggerezza

Sapete, sono una che ama abbastanza l’inverno, e molto meno l’estate, soprattutto da quando vivo in città. Che è una cosa anomala perché tutte le donne che conosco mi dicono sempre “ma com’è possibile, l’estate è bellissima e bla bla bla”, e senza dubbio lo è, se stai al mare, con i piedi al mollo e nell’altra mano una noce di cocco, se sei così fortunata da andare su un’isola sperduta in qualche parte di oceano, o con un Estathé a Fregene, che non è la stessa cosa, ma te lo fai andare bene. Quando invece quei 40 gradi devi viverli in città tra cemento rovente e sudate alla fermata del bus o in ufficio – al contrario – con l’aria condizionata a temperatura ideale per iniziare un processo di criogenesi, credimi, inizi un pochino ad odiarla.

Detto questo, avrei voglia – con l’arrivo della primavera – come sempre di qualcosa di nuovo da indossare, di una nuova me da vedere allo specchio, mai come in questo ultimo anno ho guardato al mio guardaroba con un pensiero fisso in testa “ma come cazzo ho fatto a comprare questa roba?”. Non sempre lo ammetto, ma spesso me lo chiedo. Tipo quel giaccone finto montone che perde i peli, o certi vestiti strani. Bah.

Sarà pure che da quando ho tagliato i capelli, mi sono vista talmente diversa dagli ultimi anni, in cui appunto avevo sempre questa super chioma lunga che sento la necessità di dare quel tocco di modernità anche al mio guardaroba. E poi lo ammetto, crescendo lo stile si affina e a volte si comprano cose apparentemente prive di senso, ma che nell’angolo del nostro cervello adibito a personal shopper, perché ci saranno dei neuroni in noi donne relegati a questo ruolo, piuttosto che nel sapere cambiare una gomma alla macchina, ebbene hanno molto senso e ci stanno anche tanto bene.

Quindi, se siete sicure di voi stesse, osate pure e lasciate stare le tendenze a meno che non le rivediate a modo vostro.

Intanto, con la solita maledetta tentatrice newsletter di Asos.it ho scoperto delle camicie carinissime che vorrei tutte nel mio guardaroba. Le guardo e penso siano perfette per la primavera, fino a quando non mi ricordo quante camicie belle, indossate, lavate e mai pià stirate giacciono nel mio armadio.

Il problema è che avrei dovuto imparare a stirare quando mia madre e mia nonna mi dicevano che era importante per l’economia domestica. Ma io ho sempre avuto vestiti che per fortuna “mi si stiravano addosso”, tranne le maledette camicie appunto. Anche quando provo a stirarle – mi ci impegno giuro – hanno più pieghe di prima. Un disastro. Continuo a giustificarmi dicendo che è il ferro da stiro che non è buono, ma in realtà stirare stanca e ricordo quanto faticasse mia madre con una montagna di panni, la domenica con la tv accesa e la sua sagoma che vedevo muovere il gomito giù e su. Per fortuna il mio fidanzato usa pochissime camicie e non mi ha mai chiesto di stirargliene una. Chissà perché.

 

Ritornando ad Asos, ecco la mia selezione di camicie per la primavera, cosa ne pensate? Ma soprattutto, voi stirate o siete impedite come me?

Camicia con maniche svasate e cut-out ai gomiti

camicia cut out asos

Camicia bianca con fiocchi sulla schiena Asos

camicia con fiocchi schiena Asos

Camicia con allacciatura sulla spalla

FotorCreated (6)

You Might Also Like...

No Comments

Leave a Reply