News

|| Guide Semi- Serie || Correttore per occhiaie: da quello di Clio a Sephora, quale scegliere

Io con il correttore non ho mai avuto un bel rapporto perchè in realtà non ho mai trovato quello giusto, dopo averne provati innumerevoli.
Per la prima volta, grazie a Clio Make Up sono venuta a conoscenza del correttore aranciato e delle sue miracolose capacità di coprire le occhiaie. Neanche fosse una passata di scolorina su un errore grammaticale.
Io invece lo prendevo sempre chiarissimo e mi sembrava che facesse anche peggio che poi effettivamente era così.

Quello che utilizza Clio, nei casi più disperati diciamoci la verità è della Benefit e si chiama Erase, un nome una profezia.

Un pò di chiarezza: iniziamo subito a dire che ci sono correttori illuminanti, per le occhiaie, le discromie, le borse e via discorrendo.

Se avete diverse problematiche potrete optare per le palette che contengono da due a tantissimi colori diversi di correttore, ad esempio quella di Zoeva.
Oppure le versioni di Sephora, Bobbie Brown e tantissimi altre dalle più economiche alle più costose.
Sì, ma come si usa?
Io per le coprire le occhiaie consiglierei di usare le dita, ma se preferite il pennellino sicuramente è più professionale.
C’è tutta una teoria sui colori complementari che non sto quì a spiegarvi perchè neanche io l’ho capita fino in fondo, ma il succo è:
– per couperose (rossori) utilizzare il correttore verde.
– per brufoletti, il verde mixato con un pò di fondotinta
– per le occhiaie viola il correttore arancio
– per dare luce il correttore le penne con micro-glitter, da evitare se si hanno rughette d’espressione perchè tende ad enfatizzarle.
E voi, che correttore usate?

Zoeva

You Might Also Like...

No Comments

Leave a Reply