EventotrussardilovybagromaalessandraairC3B2polaroid
Moda

Trussardi #LovyBag, Alessandra Airò, Michelle Hunziker e l’evento in Via Frattina

 

L’avevo vista durante le sfilate di Milano – la Lovy Bag – e già era amore per questo piccolo capolavoro, la nuova It Bag di casa Trussardi, con testimonial Michelle Hunziker.

Mi è capitato, tempo dopo, di vedere un’intervista a Gaia (Trussardi) e Michelle (immagino sappiate tutte che Michelle è la compagna di Tomaso Trussardi), dove Gaia appunto, stilista della Maison spiegava il perché della scelta di Michelle come testimonial della Lovy Bag.
La Hunziker è una persona solare, alla mano che ha saputo costruire la sua carriera con bellezza e sorrisi, ma anche tanta capacità di fare, non solo, è anche moglie e mamma di tre figli, insomma la donna che tutte aspiriamo ad essere: realizzata nel lavoro e nella vita, con una famiglia perché no, che ha saputo rialzarsi anche da periodi difficili, senza perdere mai il sorriso. Michelle è amatissima dal pubblico, che quando la vede per strada la riconosce come amica, la saluta, le fa i complimenti: non è vista solo come “personaggio”, ma come “persona”. La gente si riconosce nel suo modo di essere e di fare, e non è cosa da poco.
Pertanto, perché cercare modelle patinate per trovare il volto (e la storia) che potesse rappresentare al meglio la Lovy Bag, quando aveva “in famiglia” un personaggio Lovy come Michelle?

 

L’evento Lovy Bag a Roma con Alessandra Airò

Quando sono stata invitata all’evento della presentazione romana della Lovy Bag nella boutique di Via Frattina, sono stata contenta di aver potuto toccare con mano questa meravigliosa borsa e felice che ci fosse come guest-blogger Alessandra Airò che forse conoscete per il suo Little Snob Things.
Alessandra è pugliese come me e da quando ho messo piede sul web l’ho sempre seguita con i suoi appassionanti racconti alla Carrie Bradshow, e poi l’ho sempre trovata “diversa” dalle altre blogger. Non ha mai puntato su contenuti standardizzati, ma deve molto al suo modo di scrivere e alla schiettezza, mai banale, del suo modo di comunicare, e soprattutto a quel tocco cinico che contraddistingue anche la sua verve sui social network.
Insomma, una serata che è terminata tra sorrisi e polaroid, grazie anche al mio super accompagnatore e amico Hyeon Hook che è sempre disponibile a passare qualche ora con me in qualche pazza serata all’insegna degli eventi di moda, ma poi è solo una scusa per fare il punto sulle nostre rispettive vite davanti ad un aperitivo meno chic, ma non per questo meno interessante, lontano dalle caotiche vie del centro.

 

La Lovy Bag di Trussardi

La nuova It Bag di Casa Trussardi incarna il sogno del lusso accessibile (è in vendita anche on line a partire da 500 euro) ed esteticamente si colloca come una perfetta sintesi fra contemporaneità e ricercatezza.
Dalla forma trapezoidale e realizzata con pellami pregiati, ha un dettaglio che la impreziosisce: il levriero in metallo dalla forma circolare, una rivisitazione di una chiusura storica trovata nell’archivio Trussardi e rivisitato per la nuova borsa in chiave moderna e ironica.

Leggi anche: La mia Milano Fashion Week, diario di una fashion editor

 

La sfilata Trussardi PE 2017 alla Milano Fashion Week: highlights

Più che una sfilata, un vero e proprio show, Gaia Trussardi pensa alla moda come dialogo e la utilizza per raccontare ed unire mondi, interrogandosi sulle conseguenze del post-moderno.
La passerella si apre con una piece teatrale e in un crescendo, sottolineato dalle melodie composte da Gaia Trussardi, diventa una sorta di musical.

Tra filosofia e pop, tra tradizione e modernità, nasce “Elegantly Pop”, lo stile secondo Trussardi per la prossima stagione calda. Lurex, grafismi, logomania, giubbotti oversize, pantaloni a vita altissima, ma anche scarpe e stivali realizzati con pelle policroma in patchwork.

La ciliegina sulla torta con la Lovy Bag appunto, che si riveste di pois e logomanie, pelli a specchio e multicolor.
Una selezione delle borse Lovy Bag viste in passerella è in vendita sul sito. Che dirvi, dopo averla vista dal vivo, averla provata, è entrata di diritto nella wish-list di borse della vita, quella interminabile e che molto probabilmente resterà sempre una wish-list!

Seguitemi anche su Facebook e Instagram <3

You Might Also Like...

2 Comments

  • Reply
    Jyoti Vats
    03/11/2016 at 10:03 am

    Love these pictures 🙂 Wonderful post..Keep In touch dear..
    Rampdiary/Bridal Blog

  • Reply
    Marco
    11/12/2016 at 1:39 am

    Accessorio stupendo, avere buon occhio non è da tutti, complimenti!

  • Leave a Reply