shampoo-secco-batist-1
News

Shampoo secco Batist come funziona, prezzo e opinioni (tutorial)

Avere sempre i capelli puliti ed in ordine è il sogno di ogni donna, ma rapportandosi con la realtà diventa spesso un “incubo” con cui affrontare le proprie giornate, incastrando tra un appuntamento e l’altro, uno shampoo last minute.

Per chi ha i capelli lunghi e vive in una grande città lo stress poi è doppio, basta attendere un quarto d’ora l’autobus con i capelli appena lavati per sentirli già appesantiti da smog e polveri varie che purtroppo respiriamo non solo noi , ma anche i nostri capelli.

Senza contare che usare sempre spazzola e phon o piastra, a lungo andare, rende i capelli, soprattutto se trattati, secchi e opachi.
Ma come fare? Avrete sentito parlare dello shampoo secco, ovvero quello che promette di assorbire il sebo in eccesso senza utilizzare l’acqua. Ecco, tempo fa avevo provato lo shampoo secco Fructis, molto pubblicizzato, ma non mi ero trovata affatto bene.
Poi, girovagando sul web, ho scoperto che lo shampoo secco Batist godeva di una buona fama ed ho deciso di provarlo.
L’ho acquistato da Acqua e Sapone ad un prezzo che oscillava intorno ai 5 euro. Lo trovate in due profumazioni, una classica, quelle verde agli agrumi che ho preso io, e l’altra dal packaging lilla, che ha un profumo fruttato.
E’ già un mesetto che, quando mi capita di non poter lavare subito i capelli per un appuntamento, utilizzo lo shampoo secco Batist e devo dire che fa davvero il suo lavoro.
E’ chiaro che i capelli non devono essere sporchissimi, perchè non fa miracoli, ma se ad esempio dovete affrontare un viaggio ed una volta arrivate a destinazione non fate in tempo a passare in camera, potrebbe essere una soluzione efficace.
E poi, avete mai pensato alle donne che magari per un motivo o per l’altro stando in ospedale, ad esempio dopo il parto, non hanno la possibilità di ricorrere all’acqua? Potrebbero rinfrescarsi con lo shampoo secco, anche questo è un rimedio utile.
Nelle foto vi faccio vedere come si usa, è piuttosto semplice, l’importante è non abusare del prodotto e soprattutto spruzzarlo tenendo la bomboletta a 10-20 cm dalla cute. Poi lasciate agire qualche minuto e togliete l’eccesso prima con un panno e poi con la spazzola. Et voilà, pronte per uscire!
Se avete domande, dubbi o altri consigli su questo prodotto scrivetemi pure nei commenti.
 

You Might Also Like...

1 Comment

  • Reply
    Unknown
    21/02/2016 at 9:59 pm

    Ciao Roberta, tempo fa avevo provato lo Shampoo a secco della Fructis e mi ero trovata particolarmente bene, mentre questo Shampoo si è rivelato un incubo: nonostante i numerosi lavaggi in doccia non riesco più a rimuoverlo. Cosa mi consigli?
    Ti ringrazio, Valentina.

  • Leave a Reply