professione-fashion-blogger-1
News

“Voglio diventare una fashion blogger famosa”: 10 consigli da una “insider”

Forse non è necessario consigliare a qualcuno di aprire un blog di moda visto che c’è stata e continua ad esserci una crescita esponenziale del settore negli ultimi anni. Molti, visto il successo di alcune blogger e pensando che, tutto sommato, non sia troppo complicato postare qualche foto outfit e scrivere due righe di testo o condividere foto “clichè” sui social, si sono lasciate trasportare dalla moda del momento.
Sei su Instagram se ti va di seguirmi cerca @visualfashionist
Però, c’è sempre un però, mi è capitato di ricevere mail di alcune ragazze che mi scrivono: “Voglio diventare una fashion blogger famosa, come faccio?”. Alcune stanno facendo un percorso di studi attinente alla materia e vorrebbero affrontare la creazione del blog con cognizione di causa, altre (la maggior parte) pensano ci sia una scorciatoia, un metodo sicuro, una formula magica, o almeno lo sperano.
Purtroppo non c’è formula matematica o di marketing (anche se in molti stanno puntando sulla costruzione di blog a tavolino), il successo di un blog dipende da tanti fattori che possono essere considerati il risultato di un giusto mix tra attitudine, fortuna e passione.
Dalla mia esperienza di blogger ho tratto alcuni insegnamenti che mi piacerebbe condividere con voi e con chi pensa d’intraprendere oggi questo percorso.
1. Passione: molti aprono un blog pensando di avere risultati dopo qualche mese, niente di più sbagliato. Per ottenere qualcosa ci potrebbero volere anni (dipende cosa) e tanto tanto tempo speso al pc. Già da quì ci sarà una scrematura, molte dopo i primi ostacoli molleranno e pochissime decideranno di continuare.
2. Obiettivi: qual è l’obiettivo del mio lavoro, del mio blog? Condividere outfit, parlare di me, bhè questa è la normalità quando si parla di fashion blog, ma è anche vero che ora come ora il web è saturo da questo punto di vista, quindi occorre trovare qualche idea in più (a tal proposito leggi la mia intervista a Tess Mesazza di MelodramaChic).
 
3. Capacità: a meno che tu non abbia costruito il blog a tavolino con un team di esperti che ti curano marketing, social, grafica e persino i testi, essere una fashion blogger significa diventare anche un’esperta del web o perlomeno provarci. Studiare un po’ di grafica, Seo, social, marketing ed essere sempre aggiornata, magari frequentando corsi o altro (a tal proposito vi consiglio il corso “Diventare blogger” di Ida Galati che partirà a settembre e in cui mi vedrete nei panni di docente).
4.Costanza: il blog è un lavoro a tempo pieno e non retribuito a meno che non tu non sia riuscita, dopo tanto lavoro, a renderlo un “prodotto” interessante anche per clienti o eventuali sponsor. Non conosce vacanze. deve essere sempre aggiornato, l’ideale sarebbe quotidianamente almeno all’inizio. Potrete permettervi di aggiornalo tre volte alla settimana quando sarete già abbastanza popolari sul web e con un traffico garantito grazie al lavoro già fatto.
5.Aprire un blog per guadagnare o ricevere regali: è così impegnativo lavorare su un blog e renderlo costantemente interessante per i lettori che è difficile davvero stimare un guadagno che possa ripagare tutto il lavoro. Quindi se decidete di farlo solo per ricevere qualcosa in cambio potete provarci ma vi assicuro che, ora come ora, è davvero una “mission impossible”. Le aziende e le agenzie di Digital Pr sono sempre più attente e stanno imparando a valutare i blog che inoltre crescono e si moltiplicano a perdita d’occhio, quindi per essere notati occorre il triplo del lavoro e vi assicuro che è tanto.
6. Non copiare: pensare di aprire un blog cercando di scopiazzare quello che fanno gli altri semplicemente perchè hanno successo è davvero il peggiore inizio. Quello che ha reso famosa Chiara Biasi, ad esempio, non potrebbe funzionare con me, semplicemente perchè siamo due persone diverse ed ognuno comunica quello che è. Il blog è anche una questione di identità virtuale, di personal branding per dirlo all’americana, che si costruisce mattoncino dopo mattoncino, cercando la propria via di comunicazione più efficace.
Da quelli che hanno già successo possiamo solo apprendere gli strumenti utilizzati, studiarne le performance, e cercare di capire in che modo anche noi, con le nostre intenzioni, potremmo sfruttare gli stessi strumenti, ma ovviamente personalizzandoli.
7. Mai smettere d’imparare: se penso a com’ero e chi ero quando ho aperto questo blog (era il 2007) e lo rapporto a ciò che sono adesso, mi rendo conto di quanto la mia evoluzione di ragazza-donna si sia riflessa in questo diario on line. All’inzio avevo anch’io le idee confuse su cosa comunicare e in che modo, ma di fondo una grande passione che mi ha portato a coltivare questo angolino di web anche quando non sembrava palesarsi nessun risultato concreto.
Per anni ho aggiornato costantemente questo blog, come faccio ora, pur non avendo uno straccio di banner o un regalo o niente di niente, semplicemente perchè mi andava di farlo, e se non lo avessi fatto a quest’ora evidentemente non avrei avuto la possibilità di considerarlo un lavoro.

 

 

8.Conoscere le altre blogger e non solo per scambiarsi like o commenti: la mia prima esperienza con altre fashion blogger è stata a Miss Italia 2012. Facendo, in passato, un lavoro full time in ufficio, non sono mai riuscita ad avere negli ultimi anni il tempo ed il modo di dedicarmi alle relazioni pubbliche frequentando feste o eventi. Il confronto con le altre blogger insegna molto, nel bene e nel male. Ci saranno alcune che avranno un modo di fare e pensare distante anni luce dal vostro ed altre con cui vi troverete a fare squadra o a sostenervi realmente. Magari riuscirete a costruire anche dei rapporti veri che vanno aldilà del fashion blogging.
La cosa importante, o perlomeno lo è per me, è costruire rapporti sinceri, confronti leali, cercare di coltivarli anche solo tramite il web sperando di incontrarsi prima o poi. Le relazioni sono l’anima di questo lavoro ed il confronto è sempre positivo.
9. Essere umili: quando si viene invitati a party, sfilate o altro (sebbene anche qui occorra lavorare molto per essere anche solo considerati) è bene non atteggiarsi a super star, solo perchè abbiamo dei seguaci sui social network, quando abbiamo a che fare con professionisti, dobbiamo ricordare che siamo noi a dover imparare da loro, quindi umiltà, disponibilità e professionalità.
10. Professionalità: se volete essere considerate delle fashion blogger professioniste comportatevi da tali. Nessuno vuole avere a che fare con “bambine viziate” quindi meglio imparare subito a relazionarsi e comportarsi come delle vere lavoratrici, offrendo i propri servizi in maniera puntuale, precisa e al massimo delle proprie possibilità.

Ti è piaciuto questo post e allora continua a seguirmi su Facebook con un semplice “Mi piace!” e su Google Plus!

 
Vuoi saperne di più sull’argomento? Leggi anche 
 

 Come fare per avere un blog di successo ed incrementare i followers, intervista a Dario Vignali

Se invece vuoi vedere i miei outfit clicca qui
Per le mie reviews beauty clicca qui

You Might Also Like...

6 Comments

  • Reply
    Nayla C
    04/08/2014 at 2:44 pm

    Bello questo articolo mi è piaciuto e su molti punti hai proprio ragione.

    Ciao

    Nayla C

    http://www.voguepillsfashion.com

    • Reply
      Roberta
      04/08/2014 at 4:43 pm

      Grazie milla 🙂
      Roberta

  • Reply
    Italian Blogger
    20/08/2014 at 5:36 pm

    condivido tutto

    • Reply
      Roberta
      27/08/2014 at 8:23 am

      grazie! È bello sapere che non sono l'unica a pensarla così 🙂
      Roberta

  • Reply
    Cristina Testani
    23/01/2017 at 5:54 pm

    Bell’articolo! Mi piacerebbe molto diventarlo, so che è veramente difficile e non è un gioco. Ho iniziato a Novembre/16 il mio blog: thelifestypotion.com . Ho un lavoro vero in azienda di famiglia, e due bei bimbi; quindi devo “ritagliare” il mio tempo per dedicarlo a questo “hobby”, chiamiamolo così, per adesso. Avrei bisogno di tanti consigli. Il mio instagram è @cristesmar. Se puoi, vorresti darmi una dritta? Grazie tano cara!

    • Reply
      Roberta Costantino
      07/02/2017 at 1:31 pm

      Ciao cara,
      continua così e non mollare!

      Roberta

    Leave a Reply

    Newsletter Visualfashionist

    Non perderti nessun post iscriviti alla newsletter!