come avere una morning routine
Minimalismo News Tempo Libero

Come organizzare il tempo, l’importanza della routine

Sarà capitato anche a te di trovarti a fine giornata senza aver concluso nulla di quello che avevi in mente.

Alza la mano se anche tu sei stato nel club dei procrastinatori seriali per qualche periodo della tua vita.

A volte succede e non è un problema lasciarsi all’ozio, anzi fa bene, ma a lungo andare può diventare frustrante, soprattutto se abbiamo degli obiettivi di cui spostiamo sempre la partenza.

Perché continuiamo a procrastinare

Dalla mia esperienza ho imparato che ogni volta che non ho chiaro come voglio raggiungere una determinata cosa, inizio ad accampare scuse e a non fare mai nulla.

Questo perché ogni meta piccola o grande che sia ha bisogno di un percorso strutturato che dobbiamo seguire per poter conseguire il risultato che vogliamo ottenere.

Considerando che la maggior parte di noi ha poco tempo libero, bisogna saperlo organizzare al massimo ed essere molto motivati per non mollare subito la presa.

Ad esempio, come trovare tempo per fare qualcosa

Ad esempio, ci poniamo l’obiettivo di leggere di più, ma puntualmente la giornata scivola via e non abbiamo aperto nemmeno una pagina. Questo perché non ci siamo dati dei momenti in cui far entrare la lettura come una routine.

Se durante pausa pranzo ho 10 minuti liberi, posso organizzarne 5 per leggere, magari mi apparto un po’ per non essere interrotto e altri 5 per prendere un caffé con il collega, se voglio anche fare un po’ di conversazione. Ti sembreranno pochi 5 minuti, ma anche 2 pagine al giorno, in un anno possono fare la differenza, rispetto a niente.

Se non siamo abituati a fare qualcosa non possiamo pretendere che iniziamo subito leggendo 1000 pagine al mese, ma se pensiamo al tempo come ad una risorsa da organizzare al massimo per trarne il meglio è possibile nel lungo periodo riuscirci.

Con il minimalismo ho imparato a gestire gli spazi e il tempo

Da qui per me la fondamentale scoperta dell’importanza delle routine all’interno della mia giornata, piccoli riti che inserisco qua e là per riuscire a fare quello che di solito reputo impossibile. Leggere 10 minuti a pausa pranzo e la sera prima di vedere la tv.

Oppure allenarmi venti minuti al giorno la mattina prima di andare in ufficio. Trovare due minuti al giorno per fare meditazione.

Questo perché grazie anche al minimalismo ho imparato a tagliare fuori le abitudini inutili o ciò che non portava valore al mio tempo, per fare spazio a momenti che lo arricchivano.

Quando inizi una routine potresti poi voler cambiare qualcosa, fallo: devi sentirti bene in quello che fai e portare valore alla tua giornata, non deve diventare un peso o un’abitudine sterile. Quindi pensa bene a cosa può farti stare meglio, anche se ora ti pesa iniziare, ma che sai a lungo termine renderà la tua vita migliore.

Un passo alla volta ma si può fare già tanta differenza.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Newsletter Visualfashionist

    Non perderti nessun post iscriviti alla newsletter!