vestiaire collective come funziona
Moda News

Comprare su Vestiaire Collective, l’usato firmato è davvero autentico?

Vi ho raccontato più volte qui di come in questi anni abbia iniziato a comprare solo seconda mano e di quanto sia migliorato il mio guardaroba e non solo, grazie a questa scelta.

Spendo meno, ho più spazio e capi di qualità, inoltre faccio girare l’economia circolare e questo è l’aspetto che mi rende più felice.

Con tutto ciò che avevo nell’armadio, avrebbero potuto vestirsi tranquillamente dieci donne diverse. Tant’è vero che molti capi che avevo avevano ancora il cartellino attaccato.

Quando ci si appassiona al vintage però è normale anche iniziare a cercare delle vere e proprie chicche, dal trench di Burburry classico, alla borsa firmata in un modello che magari oggi non viene più prodotto, ed è qui che i prezzi iniziano ovviamente a salire, ma potreste stupirvi nell’acquistare ad esempio un Barbour usato a 80 euro piuttosto che spenderne 250 per uno nuovo.

App e sito Vestiaire Collective, come funziona

vestiaire collective italia commissioni

In giro ci sono dei veri e propri affari che aspettano solo di essere scovati e apprezzati, anche usando delle semplici App come Vinted e Depop.

Quest’estate ho acquistato per la prima volta su Vestiaire Collective una piattaforma francese che tramite sito e App permette di vendere e/o acquistare capi e accessori vintage di qualità e di lusso: dalle cinte alle borse, passando per scarpe e vestiti, sia per uomo che per donna a prezzi spesso vantaggiosi.

Si trova davvero di tutto a prezzi “accessibili” perché è una piattaforma internazionale, quindi si può acquistare e vendere da ogni parte del mondo.

Io ad esempio ho acquistato una t-shirt di Vivetta – adoro i suoi profili iconici su colletti e camicie da quando frequentavo la fashion week di Milano – da una ragazza inglese ad un prezzo davvero piccolissimo.

Comprare su Vestiaire Collective, recensioni

Il dubbio quando si fanno questi acquisti è di avere il cosiddetto pacco, ovvero se la merce è contraffatta.

Dalla mia esperienza posso dirvi che ho acquistato in tutta sicurezza scegliendo l’opzione dell’autenticazione del capo.

Ovvero si paga 5.99 euro per avere la certificazione di autenticità del capo o accessorio tramite lo staff di Vestiaire che si occupa di offrire questo servizio.

Quindi se volete acquistare una borsa o un paio di orecchini e siete in dubbio sul loro effettivo valore, potete optare per questa richiesta.

Nel caso il venditore non dovesse rispondere o l’oggetto dovesse rivelarsi fake, vi verranno restituiti i soldi spesi integralmente.

Resi e rimborsi come funziona su Vestiaire Collective Italia

Per quanto riguarda i resi, sono possibili entro 14 giorni se avete acquistato da un venditore professionista, mentre da un rivenditore privato non è possibile avere il reso, però potete rimettere subito in vendita l’articolo senza commissioni.

E già a differenza di Vinted, di cui ho parlato nello scorso episodio, Vestiaire Collective ha delle commissioni per chi vende sul sito.

Quindi sento di consigliare Vestiaire per shopping vintage di lusso o di marca, ma mi raccomando non fatevi prendere la mano. Meglio poche cose iconiche e che rientrano nel nostro budget annuale. E non scelte in base alle mode, ma perché rappresentano il vostro stile.

Dimenticavo su Vestiaire si può anche vendere quindi potreste poi anche rivendere le cose che avete comprato se decideste di voler cambiare o se avete capi o accessori preziosi che non usate, un ottimo modo per guadagnarci senza stress.

Segui il mio podcast sul minimalismo TheVisual

Roberta Costantino blogger podcast

Un passo alla volta ma si può fare già tanta differenza.

Il minimalismo è uno stato mentale, un approccio alla vita e non solo alle cose materiali, ne parleremo insieme puntata dopo puntata nei prossimi podcast. Ti aspetto su The Visual

Supportami con un caffé 🙂

E se volete supportare il mio progetto editoriale sul minimalismo quindi, podcast mi trovate cercando TheVisual , blog e newsletter offritemi un caffé sulla piattaforma Kofi. Spero di poter ricambiare magari un giorno di persona.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    Newsletter Visualfashionist

    Non perderti nessun post iscriviti alla newsletter!